In @ula con il Curricolo Verticale


Premessa
Questo percorso progettuale nasce dall’esigenza di prosecuzione di iniziative già attuate nel corso dell’anno scolastico 2015-2016 che hanno visto la presente istituzione svolgere il ruolo di Scuola Capofila di 12 istituti, - rappresentanti i diversi cicli e ubicati nel territorio della provincia di Vibo Valentia - i cui operatori hanno lavorato insieme nella prospettiva della creazione di un curricolo verticale.
L'attività di formazione realizzata dai docenti è stata un’esperienza positiva in termini di approfondimento di conoscenze, competenze e abilità inerenti agli insegnamenti di italiano e matematica nonché di affinamento di metodi didattici innovativi, accattivanti e produttivi con ricaduta sul lavoro d’aula. Nella vita di gruppo essi hanno espresso le loro potenzialità, rafforzando i rapporti interpersonali nell’ottica di una sana e consapevole convivenza che ha contribuito alla creazione di un’atmosfera d’apprendimento serena ed efficace. Tali risultati hanno determinato la scelta di proseguire con l’implementazione e lo sviluppo delle azioni.  


Il Rapporto di Autovalutazione (RAV) e i dati INVALSI di ciascuna Scuola in rete evidenziano la propria capacità di realizzare molte attività che, in genere, sono adeguatamente organizzate, grazie a un gruppo di leadership piuttosto consolidato e con buona esperienza e che rispondono a obiettivi ritenuti validi, ma i risultati di performance degli studenti delle varie scuole, che hanno costituito una rete di scopo, non sembrano rispecchiare tale consistente impegno dei loro operatori. Pertanto, fra le varie criticità rilevate, si avverte prioritariamente la necessità di costruire dei percorsi formativi sia per studenti che per docenti che possano realmente rappresentare strumenti efficaci per una migliore riuscita degli interventi didattici.
Per un’effettiva realizzazione delle finalità istituzionali della scuola in regime di autonomia, la risorsa fondamentale è di certo costituita dai docenti e dal loro patrimonio professionale da valorizzare per consentire la piena attuazione e gestione dei Piani Triennali dell’Offerta Formativa delle Scuole in rete.
Il progetto "In @ula con Il Curricolo Verticale" prevede l’implementazione di strategie innovative per infondere nuovo vigore nella figura del docente affinché ottenga migliori risultati di performance negli apprendenti. L'iniziativa di miglioramento trova la sua ragion d'essere nella esecuzione di significativi cambiamenti tesi alla valorizzazione del ruolo professionale del docente in funzione dell'innovazione didattica.


Percorso progettuale
Al fine di promuovere i processi di Miglioramento delle scuole costituite in rete, nell’ambito della presente proposta progettuale si intende perseguire l’idea di dare continuità educativa ad attività incentrate sul curricolo verticale. Tale scelta scaturisce direttamente dai risultati dell’azione di Autovalutazione e conseguente stesura e analisi del RAV di ciascun istituto che pongono come risultanza l’esigenza di elevare gli standard di apprendimento in italiano e matematica degli studenti di 16 istituti di diversi ordini di scuole della provincia di Vibo Valentia, comprese nei due Ambiti Territoriali CAL0012 e CAL0013.
Nel territorio di riferimento, al termine della scuola di base, negli esami di licenza media, i risultati scolastici nelle Prove INVALSI sono alquanto deludenti e l’insuccesso esplode con maggior forza nei primi anni della scuola secondaria superiore, facendo registrare livelli di apprendimento che ci pongono ancora agli ultimi posti delle graduatorie internazionali.
Ciò che colpisce della situazione italiana è l’estrema differenziazione dei risultati tra le diverse aree geografiche del Paese. Il Sud presenta esiti scadenti. Esistono, allora, fattori legati al territorio, alla qualità sociale della vita, coesione, fiducia, spirito di iniziativa che influiscono sull’andar bene a scuola dei ragazzi.
Pertanto, incidono sui risultati degli allievi vari fattori, quali la qualità della proposta educativa, il clima interno, la professionalità degli operatori, l’organizzazione didattica che costituiscono il “curricolo” (esplicito e implicito) di un Istituto.
Ogni scuola è tenuta a garantire allo studente un livello essenziale di competenze e a creare un ambiente che favorisca il successo formativo; in questo senso l’idea del curricolo verticale appare vincente.                    
Si intende, dunque, lavorare sul curricolo di scuola come fattore significativo di promozione delle competenze degli studenti, attraverso un percorso progettuale centrato sullo studente che segue il consistente intervento in merito alla formazione dei docenti attuato durante l’anno scolastico 2015-2016 e che troverà nella presente pianificazione di interventi di aggiornamento professionale e di sperimentazione diretta nelle classi la logica prosecuzione anche per il corrente anno scolastico.
Dall’esperienza positiva già sperimentata nasce l’esigenza di “investire” nuovamente sul curricolo verticale (alla luce del fatto che questo anno la rete si è ampliata con la presenza di altre cinque istituzioni scolastiche), sulla coerenza e la consistenza di un percorso formativo unitario dalla scuola dell’infanzia alla scuola superiore di secondo ciclo, con particolare riferimento allo snodo scuola media-biennio obbligatorio. Le Istituzioni scolastiche in rete svolgeranno un ruolo propositivo nella promozione di politiche formative territoriali e coinvolgeranno le famiglie nella definizione delle rispettive offerte formative. La rete scolastica costituita intende, pertanto, coinvolgere fattivamente nell’azione formativa degli studenti, con varie forme di collaborazione, soggetti esterni e genitori per poter raggiungere gli obiettivi previsti dalle Indicazioni Nazionali.
Le priorità e i traguardi in appresso indicati sono pienamente condivisi fra gli istituti in rete che insistono sul territorio di riferimento.

Area Riservata

Info - Contatti

Download Documenti Riservati

Piattaforma di Formazione

Avvisi Docenti

Avvisi Alunni